Mamp: web server (e non solo) in locale con pochi click

Avevo bisogno di un web server in locale per fare qualche esperimento in .php  senza quindi dover ogni volta trasferire i file sul mio sito e fare gli esperimenti da remoto:
Non avendo troppo tempo per configurare Apache /php ho cercato qualcosa di gia pronto e che funzionasse in pochi click: MAMP
dove:
Mac OS X che è il sistema operativo; Apache come web server , MySQL – il sistema per l’amministrazione di database; mentre la P sta per  PHP, Python o Perl, (linguaggi per lo sviluppo di applicazioni web)
MAMP in pratica è l’equivalente della piattaforma LAMP presente sui server Linux;
L’installazione è molto banale, al termine avremo :
, scegliamo MAMP e clicchiamo mamp
una volta aperto, è sufficiente cliccare sull’icona start startmamp ed avremo gia tutto funzionante
mampconsole_mini
Da qui prefmamps  è possibile cambiare i settaggi di Mamp:
Sezione Start/Stop:
Puoi scegliere se avviare automaticamente il server con l’avvio di Mamp, se far aprire la pagina di start, se spegnere i servizi con la chiusura di Mamp.
startstopmamp
Sezione Ports:
Da qui puoi modificare il numero delle porte: quelle di  default sono: Apache : 8888 – Nginx : 7888- MySQL : 8889, ma nulla vieta ad esempio di utilizzare la classica 80 per Apache ( a meno che sia gia utilizzata da qualche altro servizio sulla tua macchina)
portsettingsmamp
quindi di default il sito avrà questo indirizzo : https://localhost:8888 , se invece metti la porta 80 sarà su https://localhost
Sezione Php
Qui puoi scegliere la versione di Php da utilizzare
phpmamp
Urls
phpInfo
: https://localhost:8888/MAMP/index.php?language=Italian&page=phpinfo
phpMyAdmin : https://localhost:8888/phpMyAdmin/?lang=it
Sezione Web Server:
Da qui puoi scegliere tra Apache e Nginx, e puoi modificare la cartella root (quella dove inserire il sito web)
webservermamp
Sezione MySql:
Visualizza l’attuale versione di Mysql
mysqlmamps

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Tech news - tutorials. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *